Comunicato Stampa GBC Italia

Riceviamo e pubblichiamo:

—–

Siamo lieti di annunciare la pubblicazione del “Business Case del WorldGBC per i Green Building: una rassegna dei costi e benefici per gli sviluppatori, gli investitori e gli occupanti.”

Il World Green Building Council presenta i benefici economici dei green building attraverso uno studio globale.

Rovereto (11 marzo 2013): Un nuovo report globale è stato rilasciato dal World Green Building Council, che porta alla luce gli innumerevoli benefici economici che gli edifici green sono in grado di assicurare a tutti gli stakeholder durante il ciclo di vita dell’edificio. 

Il report, “The Business Case for Green Building: A Review of the Costs and Benefits for Developers, Investors and Occupants”, esamina se sia possibile o no associare un valore finanziario ai costi e ai benefici che un edificio green porta con sé. Oggi è possibile realizzare green building a costi comparabili con quelli degli edifici tradizionali, gli investimenti possono essere rapidamente recuperati attraverso I minori costi energetici di gestione e attraverso corrette scelte progettuali, contribuendo a creare spazi di lavoro più produttivi e confortevoli. 

“Questo report riporta evidenze credibili e misurabili provenienti da ogni parte del mondo, finalmente disponibili in un’unica risorsa; queste evidenze sottolineano come gli edifici sostenibili portino con se benefici tangibili, e abbiano un chiaro significato economico” dichiara Jane Henley, CEO del World Green Building Council. “Dalla mitigazione del rischio in un portfolio di edifici, ai benefici per i quartieri che li ospitano, fino al miglioramento della salute e del benessere individuale degli occupanti, il “business case” per i green building continua a evolvere mano a mano che il mercato matura. E infatti stiamo vedendo crescere questa tendenza a livello globale, e, in sempre più luoghi, il “green” sta diventando lo status quo.” 

Mario Zoccatelli, presidente di GBC Italia, commenta:

“L’Italia non può ritrovarsi al di fuori di queste dinamiche internazionali, sono la prova tangibile di come sia possibile trovare il giusto bilancio tra tutela dell’ambiente, prosperità economica e consapevolezza sociale. Il nuovo modello che deve essere assunto per analizzare il passato e provare a interpretare meglio i possibili risvolti di un futuro sempre più incerto, si basa, come anche questo report documenta, sulla qualità del manufatto, l’integrazione di filiera e la buona pratica di misura delle performance, siano esse energetiche, idriche o legate alla produzione di rifiuti, che tutte le riqualificazioni e le nuove costruzioni devono e dovranno avere.” 

Tra gli aspetti chiave contenuti nel report, vi sono: 

  • Costi di costruzione e progettazione: il trend già in voga ci mostra come l’extra costo associato alla realizzazione di un green building sia sempre più contenuto se paragonato al costo di progettazione e realizzazione di un edificio tradizionale. Tale considerazione è oltremodo supportata da ulteriori evidenze quali l’aumento degli standard minimi di efficienza che le normative cogenti stanno via via imponendo, l’evoluzione del comparto dei produttori che stanno via via diventando sempre più consapevoli sui materiali e le tecnologie, sempre più evolute, che l’industria è in grado di offrire al settore;
  • Valore dell’investimento: cosi come investitori e occupanti diventano sempre più consapevoli sulle questioni legate ai benefici ambientali e sociali legati ai green building, cosi gli edifici con migliori credenziali legate alla sostenibilità hanno un plus di mercato. Inoltre, vi è un dimostrabile collegamento tra le caratteristiche green dell’edificio e la possibilità di questi edifici, in alcuni mercati, di essere più facilmente commercializzabili con affitti o prezzi di vendita maggiori;
  • Costi di gestione: gli edifici green hanno dimostrato sul lungo periodo di far risparmiare denaro attraverso la riduzione dei costi energetici ed idrici nonché attraverso i costi  di gestione e manutenzione. Il solo risparmio energetico tipicamente eccede, con un ragionevole tempo di ammortamento, tutti gli extra costi derivanti da progettazione e costruzione.
  • Produttività e salute negli spazi di lavoro: vi è una consistente quantità di evidenze che indica come le caratteristiche fisiche dell’edificio e l’ambiente interno, possano influenzare la produttività dei lavoratori e la salute degli occupanti l’edificio, tali benefici sono pure misurabili in termini economici.
  • Mitigazione del rischio: La sostenibilità dell’edificio può alterare significativamente la redditività dell’edificio e il futuro valore della proprietà, incidendo sul ritorno dell’investimento. Il rischio legato alla cogenza normative, in rapido mutamento sia in termini di contenuti che di processi, che si sta osservando in moltissime città e paesi del mondo, indirettamente incide anche sul valore degli edifici esistenti e pilota la realizzazione di nuove opere verso standard sempre più elevati. 

Rendendo più sostenibile il nostro ambiente costruito, dai quartieri alle città, l’industria dell’edilizia green può contribuire in modo significativo ed economicamente vantaggioso a priorità strategiche quali la mitigazione del cambiamento climatico, la sicurezza energetica, la conservazione delle risorse, la creazione di nuovi posti di lavoro, la riqualificazione nel lungo termine e la qualità della vita. 

“Questo report evidenzia come i green building giochino un ruolo fondamentale ed economicamente vantaggioso nel rispondere alle sfide dei nostri tempi” sostiene Rick Fedrizzi, Chair del World GBC e Presidente, CEO e fondatore di USGBC. “Il world GBC è orgoglioso di continuare ad avere un ruolo di leadership nella crescita esponenziale dell’industria legata ai green building, nell’interesse comune di voler realizzare luoghi che siano salubri, efficienti e dentro ai quali sia un piacere vivere, studiare e giocare”. 

Questo report è stato prodotto in partnership con PRP Environmental ed i seguenti sponsor: Skanska, Grosvenor, and the Abu Dhabi Urban Planning Council/Estidama. 

Il rapporto completo e la sintesi sono disponibili al seguente link: http://worldgbc.org/activities/business-case/

In allegato il comunicato stampa completo.

Cordiali saluti


Ufficio stampa
Green Building Council Italia

Piazza Manifattura 1
38068 Rovereto (TN)
Tel. 0464 443483
Fax 0464 443465
comunicazione@gbcitalia.org
www.gbcitalia.org

© 2019 Free-energia.it. All Rights Reserved.

Powered by Wordpress and Botiq