CLIMA: FREE, ACCORDO E’ BASE MA EUROPA SIA PIU’ AMBIZIOSA

ROMA, 12 DICEMBRE 2015 – “L’accordo che dovrebbe essere raggiunto a Parigi è una base di lavoro per tutti i paesi, indica un percorso e riconosce un problema che va affrontato e risolto. Per quello che riguarda l’Europa, pensiamo che sia necessario alzare gli obiettivi al 2030 portando il taglio delle emissioni di CO2 al 50%, aumentando la quota di efficienza energetica dal 30% al 40% e quella di produzione di energia da rinnovabili al 33%. Per questo il Governo Renzi deve fare proprio l’obiettivo di una politica che combatta il cambiamento climatico, con un programma ambizioso che sinora è stato troppo timido”.

Così Gianni Silvestrini, presidente del Coordinamento Free, fonti rinnovabili ed efficienza energetica che raggruppa 30 associazioni del settore.

© 2019 Free-energia.it. All Rights Reserved.

Powered by Wordpress and Botiq