notizie da EXCO, la manifestazione cui parteciperà anche FREE

exco2019 – l’Expo della Cooperazione Internazionale sarà un appuntamento internazionale unico nel panorama delle iniziative previste nei prossimi mesi in Europa. Prevista negli spazi di Fiera Roma dal 15 al 17 maggio, ideata e realizzata da Fiera Roma assieme a Diplomacy e Sustainaway, questa iniziativa sarà la protagonista a Roma del primo ed innovativo momento di incontro dedicato alla Cooperazione Internazionale.

Una delle motivazioni che hanno convinto gli organizzatori e le istituzioni patrocinatrici – Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Commissione Europea, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo – è una tradizione del tutto italiana per la solidarietà, per i forti legami costruiti nel tempo, per l’autorevolezza nel proporre interessi ed opportunità vantaggiosi sia per i popoli ed i governi africani, sia per quelli europei ed italiani.

Senza non tener conto, che la  Commissione europea ha istituito nel 2017 il Fondo europeo per lo sviluppo sostenibile (EFSD), strumento di attuazione del Piano Europeo per gli investimenti privati in Paesi fuori dall’Unione Europea (EIP), in particolare nei Paesi africani e in quelli confinanti con l’UE.  A partire da 3,35 miliardi di Euro, già stanziati, il Fondo intende mobilitare investimenti privati fino a 44 miliardi di Euro, in questo modo si concretizza un piano di interventi che consegua quanto indicato da Agenda 2030 e dagli SDGs. Gli interessi economici e commerciali, le nuove possibilità di lavoro dignitosi e sostenibili dell’Europa, dell’Africa e dell’Italia stessa convergono tutti ad exco2019.

Tanti quindi, gli appuntamenti, le opportunità e le novità offerte da questo appuntamento, tra questi per la prima volta in Italia, grazie ad exco2019, sarà organizzato il primo Auction Floor a Roma grazie alla collaborazione di AICS- Agenzia Italiana Cooperazione allo Sviluppo, Commissione Europea, Politecnico di Milano e PRIMA. Non è inusuale che ONG, aziende, organizzazioni internazionali o tutti gli altri attori della cooperazione allo sviluppo abbiano presentato proposte di progetti che, purtroppo, non ricevano dagli enti organizzatori dei bandi, il finanziamento, non per la mancanza dei requisiti di qualità ed eleggibilità, ma a causa delle troppe richieste ricevute. Analogamente, accade per i progetti presentati agli enti finanziatori di ricerche o alla Commissione Europea.

Ad exco2019 un banditore riproporrà questi progetti, tutti con un formato standard, ad un pubblico di potenziali sponsor come agenzie di sviluppo, aziende, banche di investimento, fondazioni, Organizzazioni internazionali, che potrebbero investire nelle attività di Corporate Social Responsability (CSR) o di sostenibilità, ma che non avrebbero l’interesse ad esaminare delle proposte di questo tipo. Una vera e propria asta per rilanciare progetti di sviluppo sostenibile, facilitati dalle aree b2b di exco2019 e dalla molteplicità di operatori del settore presenti alla Fiera.

Un’opportunità per mettere in contatto la domanda e l’offerta così come è quella proposta da ICE-Agenzia per promuovere la partecipazione delle aziende italiane alle gare per servizi e forniture indette dalle Agenzie delle Nazioni Unite. Nei giorni 16 e 17 maggio sarà organizzato un evento informativo sul procurement delle Agenzie ONU, adottando il format “IPS – International Procurement Seminar”, sviluppato dalla centrale UNGM – United Nations Global Marketplace.

Un’occasione il 15 maggio, ore 14,30 – 16,00, per le piccole e medie imprese italiane, attori fondamentali per la crescita dei Paesi in via di sviluppo, è la Tavola rotonda: The Role of the Small and Medium Enterprises in International Development Cooperation. Lessons learnt from the Italian-Latin American Forum on SMEs  promossa dalla IILA e dalla Cooperazione Italiana.

Lo scambio di buone pratiche e la creazione di opportunità per le collaborazioni imprenditoriali hanno costituito il meccanismo con il quale le imprese di minori dimensioni imparano ad affrontare le sfide di mercato, l‘innovazione e il trasferimento tecnologico. In quest’ottica il Forum sulle PMI ha riunto, per far riflettere insieme, i principali attori latinoamericani ed italiani che operano in questo campo: le istituzioni responsabili delle politiche pubbliche verso le piccole e medie imprese, le organizzazioni imprenditoriali e i centri tecnologici e d’innovazione.

Queste alcune delle opportunità proposte da exco2019, che si fa compartecipe di un cambiamento rispetto alla cooperazione internazionale allo sviluppo in modo che questa sia sempre più percepita ed intesa come una sfida strategica, anche economicamente, che può e deve portare il nostro Paese a realizzare relazioni virtuose con i Paesi in via di sviluppo, contribuendo, soprattutto, a creare posti di lavoro in loco, in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SdDGs) e Agenda 2030.

© 2019 Free-energia.it. All Rights Reserved.

Powered by Wordpress and Botiq