PREPARARE IL POST CORONAVIRUS: IL RUOLO DELLE RINNOVABILI È CENTRALE. FREE INCONTRA LA POLITICA PER PRESENTARE LE PROPRIE PROPOSTE. LA VIDEOCONFERENZA CON ROSSELLA MURONI DI LEU

[Roma: 20 aprile 2020] Prosegue l’iniziativa degli incontri con la politica del Coordinamento FREE per illustrare alle forze politiche le grandi potenzialità delle rinnovabili, come strumento per supportare la fase d’uscita del paese dalla situazione di crisi economica introdotta dal Coronavirus e che ci accompagnerà per lungo tempo. Potenzialità che vanno però supportate da azioni di sburocratizzazione degli iter autorizzativi. Da qui una serie di proposte, sulle quali il Coordinamento sta lavorando con emendamenti specifici per ogni normativa e che recepiranno i suggerimenti emersi nel corso degli incontri. Il secondo è stato con l’On. Rossella Muroni di LEU.

Durante l’incontro sono state esposte alcune delle proposte del Coordinamento FREE, sia di carattere generale, sia specifico e che si riassumono in:

  • urgenza delle azioni di sburocratizzazione autorizzativa, per gli interventi di miglioramento delle prestazioni degli impianti esistenti. Una questione che è ormai generalizzata e che riguarda tutte le rinnovabili, di qualsiasi tipo, su tutto il territorio nazionale e l’efficienza energetica;
  • sblocco autorizzativo per i nuovi progetti, indispensabili per il raggiungimento degli obiettivi vincolanti al 2030 che subiscono la farraginosità dell’iter autorizzativo, anche e soprattutto a causa del mancato coordinamento che genera una serie di conflitti tra organi della stessa Pubblica Amministrazione e in particolare tra le soprintendenze, che hanno allargato le loro prerogative anche ad aree che non sono soggette a protezione, ed è necessario che il Ministro dei Beni Culturali stabilisca delle linee guida omogenee per l’intera nazione, circa l’inserimento di tutte le rinnovabili in tutti i vari contesti.

«Si tratta di un’iniziativa, questa del Coordinamento FREE, che ritengo utile, sia perché non bisogna nascondere il fatto che in generale per molti esponenti politici quella delle rinnovabili non è una priorità, sia perché il fatto di mettere nero su bianco le richieste consente, a chi materialmente scrive i provvedimenti nei ministeri, di possedere strumenti concreti che arrivano da chi le rinnovabili le fa sul serio e ne conosce i vantaggi, sul fronte ambientale, con la riduzione delle emissioni, e su quello economico, con la creazione di nuovi posti di lavoro. – ha affermato Rossella Muroni, deputato di Leu – E sull’economia si deve puntare in questa fase, per far capire ai decisori politici e istituzionali l’importanza delle rinnovabili».

© 2020 Free-energia.it. All Rights Reserved.

Powered by Wordpress and Botiq